• ItalianoEnglishDeutschFrançaisEspañol

B1-A Sassuolo cessa l’imbattibilità Coveme. La Canovi vince 3-0 e si avvicina in classifica

CANOVI COPERTURE SASSUOLO – COVEME SAN LAZZARO 3-0

(25-17, 25-15, 25-20))

CANOVI COPERTURE: Bioninsegna 11, Squarcini 9, Obossa 18, Aguero 7, Crisanti 8, Lancellotti 1, Bici (l1), Falcone (L2). Ne: Badalamenti, Gjoni, Credi, Galletti, Maruotti, Baldoni.All.Barbolini.

COVEME VIP: Castellani Tarabini, Pinali 5, Lombardi 6, Rubini 5, Vece 9, Focaccia 4, Galetti (lib.), Casini, Geminiani, Grillini, Migliori. Ne: Spada. All. Casadio.

Canovi: 4 ace, 8 bs, 7 muri. Coveme: 0 ace, 8 bs, 1 muri.

SASSUOLO – Il big match dell’undicesima giornata lo vince la Canovi 3-0. Cessa sul campo di Sassuolo l’imbattibilità della Coveme ma non la supremazia in classifica, visto che San Lazzaro mantiene quattro punti di vantaggio sulla stessa Sassuolo. Questo è quanto, dopo una partita a senso unico perché le atlete modenesi hanno giocato la partita perfetta, impressionando il folto pubblico per precisione e potenza. La Coveme riesce a contenere tale ‘piena’ agonistica sono nella prima parte del set ma già sul 10-6 Casadio ha esaurito i due time out e in campo la sola Vece non basta a tenere a galla la squadra che affonda sulle bordate di Obossa e di Boninsegna al servizio. Del secondo e terzo poco da dire: a Sassuolo riesce tutto a San Lazzaro nulla. A cominciare dal servizio poco incisivo della Coveme che ha permesso alla Canovi di costruire sulla ricezione la sua vittoria (73%); Lancillotti ha giocato sempre con la palla sulla testa disorientando il muro di San Lazzaro (un solo muro vincente a metà del terzo set) e innescando i suoi attaccanti fra i quali un’Obossa straordinaria (top scorer con 18 punti e 53%). Coach Casadio a fine gara professava tranquillità: ‘Hanno giocato molto meglio di noi. Punto. Però la mia squadra è davanti in classifica di quattro lunghezze, frutto di undici vittorie consecutive pesantissime che sovrastano questa sconfitta. Il torneo è ancora molto lungo ma noi ci siamo, lo abbiamo dimostrato fin qui e da domenica prossima ripartiremo’. Parole nette e giustissime. Domenica, l’ultima partita del girone di andata: alla Kennedy arriva il Padova fanalino di coda.

Serie C masch: La Zinella Vip torna alla vittoria, battuta l’Anderlini Modena 3 a 1

vipZinella Vip – Anderlini Modena 3-1 (18-25; 25-16; 25-23; 25-18)

Zinella Vip: Fussi 12, Cordano 10, Sabbioni 4, Toscani 11, Faiulli, De Leo 10, Scalorbi 2, Di Florio, My 4, Morelli (L), Cabri, Fornasari 3. All. Grassilli

Anderlini Modena: Chiarella 7, Calzolari 4, Marchesi (L), Giovanardi 12, Piccinini 15, Mari, Rinaldi, Diop Amadou 12, Ronchetti 5, Marchesi. All. Di Mattia

Prima vittoria del 2018 per la squadra allenata da coach Danilo Grassilli che ieri sera tra le “mura amiche” di fronte ad un folto pubblico ha superato l’Anderlini per 3 a 1, riscattando cosi il risultato rimediato la scorsa settimana al Pala Panini. I giallo-neri nonostante una partita non eccelsa dal punto di vista tecnico hanno conquistato tre punti importantissimi per il morale e fondamentali per cercare di avvicinarsi alla parte alta della classifica. L’inizio del primo set ha visto i sanlazzaresi avanti 8-5, ma immediato è stato il contro break modenese (9-12) e al termine gli ospiti hanno chiuso il primo parziale 18-25. Leggi tutto

B1- Domani, ore 18, a Sassuolo il bigmatch Canovi-Coveme Vip

Presente e... futuro della Coveme Vip

Presente e… futuro della Coveme Vip

Il bigmatch della dodicesima giornata del campionato di B1 si giocherà a Sassuolo domenica, alle 18, e vedrà protagonista l’imbattuta Coveme Vip che affronterà la Canovi Sassuolo (diretta streaming curata da Chiara Orzeszko su www.vipvolley.it). Prima contro seconda: più bigmatch così’ non si può. Anche se la classifica fotografa sette punti di vantaggio per San Lazzaro la squadra allenata da Barbolini è fortissima e vorrà mantenere l’inviolabilità della SS.Consolata dove le squadre che hanno preceduto la Coveme non hanno vinto un set. Aguero, Grisanti, Lancillotti non sono solo nomi ‘pesanti’ ma giocatrici vere che affiancate da giovani talentuose (Squarcini e Obossa fra tutte) fanno della Canovi squadra davvero temibile. Dalla sua la Coveme ha il morale oltre quota mille perché domenica ha festeggiato il rientro in campo di Giulia Spada e soprattutto, vincendo l’undicesima partita consecutiva, la Final four di Coppa perché il titolo di campione d’inverno è arrivato con due partite d’anticipo. I presupposti per una gara di livello superiore ci sono tutte ed il pubblico non tradirà l’appuntamento (un consiglio? arrivate con congruo anticipo…) . Settimana tranquilla per la fisioterapista Cecilia Ramazza con l’infermeria vuota, e così Casadio e il suo staff hanno potuto lavorare con la squadra al completo a tutte le possibili soluzioni tattiche offensive. Per la cronaca le due squadre si sono affrontate alla Kermesse Isea qualche mese fa a San Lazzaro (vinse San Lazzaro) e in uno scrimmage precampionato un paio di settimane dopo a Sassuolo (finì 2-2). Ma domenica sarà tutt’altra storia.

B1-La Coveme fa 11/11, conquista la Final Four di Coppa e festeggia il ritorno di Giulia Spada

spadaCOVEME SAN LAZZARO – VIDEOMUSIC CASTELFRANCO SOTTO 3-0

(25-21, 25-17, 25-19)

COVEME VIP: Castellani Tarabini 2, Rubini 2, Lombardi 9, Pinali 10, Vece 13, Focaccia 14, Galetti (lib.), Casini 5, Grillini 1, Migliori, Spada 1. Ne: Geminiani. All. Casadio.

VIDEOMUSIC CASTELFRANCO SOTTO: Ristori 7, Colzi 8, Lavorenti 3, Debellis 11, Martone 4, Buggiani 8, Tamburini (lib1.), Tesi (lib.2). Ne: Andreotti, Cavernim, Mannucci. All. Menicucci.

Arbitri: Clemente e Mutti.

Coveme: 5 ace, 8 bs, 9 muri. Videomusic: 3 ace, 3 bs, 12 muri.

SAN LAZZARO – La Coveme continua nella sua corsa inarrestabile, batte anche il Videomusic regalandosi con due partite d’anticipo il titolo di campione d’inverno che vale l’accesso alla Final four di Coppa Italia. La Kennedy gremita festeggia l’undicesima vittoria consecutiva della sua squadra e il rientro in campo di Giulia Spada dopo nove mesi di sosta per l’infortunio al tendine d’Achille. Un successo abbastanza netto quello della Coveme contro un Videomusic, avversario tradizionale (contese che risalgono alla nostra promozione in B1) che quest’anno si presenta abbastanza rivoluzionato nell’organico e che ieri non ha schierato per infortunio il centrale Andreotti. Detto questo la partita è stata fatta da San Lazzaro con Casadio che ha attinto abbondantemente dalla panchina durante tutto il match ricevendo sempre buone risposte. Leggi tutto

BUON 2018. B1- La Coveme pronta per domenica, alla Kennedy (ore 18) arriva il Videomusic

under 12Sabato riprendono i campionati nazionali con l’undicesima giornata e la Coveme Vip giocherà nel posticipo domenica alle 18 (diretta streaming di Chiara Orzeszko) alla Kennedy contro la toscana Videomusic. Dopo la classica pausa di circa venti giorni, pausa solo agonistica, perché tutte le squadre si sono allenate anche durante le feste, c’è voglia di ricominciare. E si ricomincerà con la nostra squadra imbattuta che guida la classifica con sei lunghezze su Sassuolo e otto su Perugia. Un vantaggio corposo, importante che mette una seria ipoteca della Coveme sulla Final Four di Coppa Italia. Ma senza correre troppo (anche se questa Coveme in quanto a corsa non scherza…) c’è da fissare per bene la partita di domenica contro un Castelfranco di Sotto che con le ultime due vittorie è quinto nel ranking ad uno sputo dai playoff. Leggi tutto

B1- La Coveme Vip soffre ma vince a Montale e fa 10 su 10

Ilaria Casini

Ilaria Casini

EMILBRONZO 2000 MONTALE – COVEME SAN LAZZARO 2-3

(17-25, 28-26, 25-20, 19-25, 14-16)

EMILBRONZO 2000 MONTALE: Marc 16, Bandieri 11, Saccani 5, Brina 18, Fronza 24, Gozzi 5, Severi (lib.), Buffagni, Ferretti 2. Ne: Sandoni, Sfogliani. All. Gualdi.

COVEME VIP: Castellani Tarabini 2, Pinali 13, Lombardi 12, Rubini 28, Vece 5, Focaccia 15, Galetti (lib.), Casini 10, Geminiani 1, Grillini 2, Migliori. Ne: Spada. All. Casadio.

Arbitri: Solazzi e Albergamo.

Coveme: 6 ace, 7 bs, 9 muri. Emilbronzo: 5 ace, 6 bs, 18 muri.

MONTALE – Una Coveme da 10. La partita contro il Montale ci restituisce un San Lazzaro imbattuto (dieci vittorie su altrettanti incontri) e solido, capace di ribaltare un match che si era fatto in salita. E’ questa solidità che vale il vecchio e tradizionale voto più alto. Le sfide contro Montale sono sempre state partite tirate e agonisticamente molto belle, e questa di ieri sera non ha fatto eccezioni. Cinque set per oltre due ore di gioco con continui ribaltamenti di fronte, difese prodigiose ed un tiebreak finale chiuso ai vantaggi. Insomma per il folto pubblico, con ampia partecipazione sanlazzarese, che ha affollato la tribuna della palestra di via Zenzaluse lo spettacolo è andato oltre le aspettative. Leggi tutto